designer  |  prodotti  |  aziende  |  organizzazioni  |  definizioni  | musei  |  riviste  |  libri  |  materiali  |  scuole

Designer e architetto di fama mondiale Gae Aulenti

Gae Aulenti

(1927)
architetto - designer

Architetto di fama mondiale, Gae Aulenti lavora in un' estensiva gamma di aree creative fra cui si trovano il design industriale, l' interior design e l' urbanistica.

Nata a Palazzolo della Stella, nelle vicinanze di Udine, Italia, si è laureata in architettura al Politecnico di Milano nel 1954, e ha aperto il proprio studio a Milano. Fra le numerose attività professionali praticate Gae Aulenti intraprende lavori architettonici in Europa e negli Stati Uniti.

Fra i suoi progetti di architettura più importanti si trovano:
- La trasformazione della Gare d' Orsay del diciannovesimo secolo nel Musée d' Orsay (1980 - 1986, Parigi, Francia).
- La creazione del Musée National d' Art Moderne al Centre Pompidou (1982 - 1985, Parigi, Francia).
- Il design del Palazzo Grassi di Venezia (1985, Venezia, Italia).
- Il Museu Nacional d' Art de Catalunya (1985, Barcelona, Spagna).
- La direzione dei restauri e della traformazione delle Scuderie Papali (1999, Roma, Italia).
- L' Asian Art Museum of San Francisco (1997 - 2001, San Francisco, Stati Uniti).

Parte di un gruppo di giovani influenzati dal pensiero di Ernesto Rogers ha lavorato per le rivista Casabella dal 1955 al 1965 come art director, partecipando nel frattempo ad interessanti movimenti artistici dediti alla promozione dell' innovazione e dell' originalità. Dal 1960 al 1962 ha insegnato all' Università di Venezia. Dal 1964 al 1967 al Politecnico di Milano.

Nel 1966 si è associata all' industria produttrice di macchinari informatici Olivetti per la quale ha creato degli showroom fra cui Olivetti Shop (1966, Parigi, Francia). Nel 1968 si è associata con l' industria produttrice di automobili Fiat per la quale ha disegnato allestimenti, stand, e showroom. Fra gli shoroom si trovano quello di Zurigo (1969 - 1970, Zurigo, Svizzera), quello di Bruxel (1970, Bruxel, Belgio), e quello di Torino (1970, Torino, Italia).

Nel 1963 ha iniziato a lavorare come designer industriale per la ditta Zanotta, e circa nello stesso periodo ha creato le originali lampade Pipistrello per il produttore Martinelli Luce. Le sue creazioni per Zanotta includono: Sgabello April (1963), Sedia April (1963), Sedia pieghevole April (1964), Serie Locus Solus (1965), Sedia Solus (1965), Tavolo Festo (1970), Tavolo da lavoro Gaetano (1971), Letto Bettone (1971), Letto Bettino (1972), Sedia Tripolina (1973), Tavolo da lavoro Cardine (1983), Tavolo da pranzo San Marco (1984), Consolle Appia (1984), Tavolo da gioco Briscolo (1985), Serie Ufficio (1986). Nel periodo fra il 1968 e il 1985 ha lavorato anche per altre ditte come Knoll International (1971 - 1985), e Artemide (1968 - 1975).

Nel 1974 Gae Aulenti ha progettato il proprio ufficio e il proprio appartamento a Milano; nel 1975 la propria casa di villeggiatura, una stupenda casa di campagna vicino ad Assisi, Umbria, Italia.

Nel 1985 ha cominciato a lavorare per la ditta Iguzzini Illuminazione creando un sistema di illuminazione per il Palazzo Grassi di Venezia chiamato il sistema Cestello. In seguito ha continuato ad elaborare il processo industriale del sistema di illuminazione con la compagnia. Ha usato poi il sistema Cestello in molti lavori di design per musei.

Nello stesso anno ha completato la progettazione del Musée National d' Art Moderne al Centre Pompidou (1982 - 1985, Parigi, Francia), e del Museu Nacional d' Art de Catalunya (1985, Barcellona, Spagna).

Nel 1986 ha completato la trasformazione della Gare d' Orsay, una tipica stazione della metropolitana francese del diciannovesimo secolo, nel Musée d' Orsay (1980 - 1986, Parigi, Francia).

Nel 1992 ha creato il Padiglione Italiano per la fiera internazionale Expo di Siviglia, in collaborazione con Piero Castiglione e con la tecnologia dell' illuminazione di Iguzzini. Fra i progetti intrapresi da Gae Aulenti durante il periodo in cui ha collaborato con Iguzzini si trovano, fra il 1997 e il 1999, la direzione dei lavori di restauro delle Scuderie Papali del Quirinale a Roma, e nel 2000 la trasformazione di alcuni spazi di Villa Menafoglio Litta Panza di Biumo in luoghi espositivi.

Nel 2001 ha sviluppato una versione miniaturizzata del sistema di illuminazione Cestello per la ditta Sirrahiguzzini disegnato per l' applicazione in spazi piccoli.

l suoi lavori hanno ricevuto numerosi premi.
(*)

argomenti affini:

Casabella

Graphic Design

Industrial Design

Italian Design



link:
www.iguzzini.com
www.zanotta.it
www.artemide.it
www.martinelliluce.it

www.knoll.com
www.fiat.it
www.olivetti.it
www.musee-orsay.fr
www.asianart.org